• Home
  • Domande e risposte
  • Divorzio
  • I tempi per ottenere il divorzio stanno per cambiare

Assegno di mantenimento e marito "fuggito" all'estero

Assegno di mantenimento - La legge 898/1970 art. 8

Domanda: 

Sono divorziata con sentenza dove mio marito, mauritiano con cittadinanza italiana mi doveva corrispondere un assegno di mantenimento per i nostri due figli di 300 euro al mese. Dopo la sentenza è ritornato alle mauritius e non mi corrisponde l'assegno ... cosa posso fare?

Risposta:

Buongiorno Sig.ra,
la sentenza che Lei ha in mano, è già di per sè un titolo esecutivo, per cui in caso di mancato pagamento del mantenimento, ogni mese matura a Suo favore un credito di 300€ oltre interessi e rivalutazione ISTAT.

Un titolo esecutivo che però, se suo marito in Italia non possiede beni, non ha stipendio o altre entrate economiche, purtroppo rimane solo un pezzo di carta...occorrerebbe conoscere la legislazione del paese in cui suo marito attualmente si trova, e verificare se può essere attaccato su beni che possiede là.

Diversamente può anche denunciarlo penalmente ai sensi dell'art. 570 c.p. per mancata corresponsione degli alimenti, ma se poi lui non si trova in Italia... sempre lo stesso discorso.
Invece se la assenza del suo ex marito, e il suo disinteresse sia morale che materiale verso i figli si protrae nel tempo, potrebbe chiedere al Tribunale dei Minori, di farlo decadere dalla potestà genitoriale.


Avvocato Valeria Astolfi
  • Visite: 7878

Articoli correlati

Avvocato Valeria Astolfi

Avvocato Valeria Astolfi

Direttrice del sito Problemi di Famiglia. L'esperienza decennale in ambito di diritto civilistico e una forte passione per questo lavoro sono una garanzia di risultato. Cura la rubrica "L'avvocato Risponde" per il settimanale "Confidenze" del gruppo Mondadori.

Maggiori informazioni: Studio legale Valeria Astolfi - Rimini